Indice                                                                                                                            

 

CHIESA DEL CARMINE

In questo luogo si trovava sino al 1549 la sede dei padri Domenicani; il convento poi pass ai Carmelitani che vi rimasero fino al 1866, anno in cui, soppresso l'ordine religioso, fu definitivamente chiuso.

Rimase in funzione la chiesa che sede della deputazione del SS Crocifisso, mentre il convento, manomesso e completamente ristrutturato, adibito a edificio scolastico.

La facciata esterna molto semplice, ha un portale in pietra squadrata, sul lato destro del portone d’ingresso vi un campanile con archi a tutto sesto e pinnacoli a punta di diamante. L’interno a una navata con decori in oro che abbelliscono tutto il perimetro dell’edificio.

10

All'interno un crocifisso ligneo (nella foto) ed un "Ecce Homo" della scuola di Frate Umile da Petralia (attribuiti a Francesco Gallusco, met del secolo XVII), un "Ecce Homo" attribuito al Gallura, una bella tela del pittore spagnolo Matta, raffigurante la Madonna del Carmelo; una Madonna con Bambino tra S. Lucia e S. Agata, del secolo XVIII, e, sopra un grandioso altare barocco, una statua lignea della Madonna del Carmine (forse del Quattrocchi).

Bello il coro ligneo settecentesco, recentemente restaurato, ricco di intarsi riproducenti simboli cristologici e della mistica cristiana.

Pannello illustrativo della Chiesa del Carmine

 

Precedente Home Su Successiva